Il Superbonus 110%, misura di incentivazione introdotta dal D.L. “Rilancio” particolarmente apprezzata dagli italiani, sta fornendo grandi opportunità ai cittadini in termini di riqualificazione energetica della propria abitazione ma anche alle impresa del settore, generando lavoro e ripresa economica.

Riduzione degli sprechi energetici, utilizzo di energie rinnovabili, salvaguardia dell’ambiente le parole chiave del progetto.

Accedere agli incentivi, riuscire a sfruttare meccanismi come la cessione del credito o lo sconto in fattura sono aspetti davvero molto interessanti ma non così semplici da approcciare.

Complessi e non sempre chiari passaggi burocratici, la necessità di eseguire una puntuale diagnosi energetica dell’immobile prima e dopo gli interventi e la non semplice modalità di cessione del credito di imposta sono solo alcune delle difficoltà che si trovano ad affrontare gli utenti che, scoraggiati, spesso rinunciano alla prosecuzione dell’intervento.

Potersi affidare a un’azienda competente e strutturata in grado di velocizzare per quanto possibile le pratiche tra cittadino ed enti locali per l’apertura delle varie pratiche di riqualificazione energetica, è un’opportunità offerta da Sorgenia Green Solutions, società del gruppo Sorgenia, che si occupa di efficienza energetica ad alto valore tecnologico.

Attraverso l’accordo siglato tra Sorgenia Green Solutions, e Intesa Sanpaolo si offre la possibilità ai cittadini di affrontare questi passaggi e di sfruttare in modo semplice e immediato i vantaggi fiscali.

Ce ne parla Mario Mauri, Sales business & energy solutions director di Sorgenia, in un’intervista realizzata da Green Planner Magazine in cui vengono illustrati i vantaggi dell’accordo tra la società e l’istituto bancario per affrontare il progetto di riqualificazione energetica.

E’ di queste ore la notizia che la scadenza del provvedimento Superbonus 110%, che preoccupava non poco gli operatori, è stata spostata dal 30 giugno 2022 al 31 dicembre 2023.

Un anno sembra un lungo periodo di tempo, ma tenendo conto della burocrazia… è bene che chi fosse interessato a sfruttare il Superbonus 110% decida in fretta di aderire.

Tratto da Green Planner Magazine